AMAROK IL PICKUP VOLKSWAGEN AVENTURA

Scritto da admin
Nella categoria: Fuoristrada, Prova su Strada
Data: 5 Novembre 2019

Assemblato in Argentina, il Volkswagen Amarok è un grande pick-up a doppia cabina che unisce la praticità del cassone a linee decise, con frontale ispirato al suv Tiguan, con larghi passaruota. Gli interni, sono curati, in particolare nel più ricco allestimento Aventura.

Il motore è il V6 turbodiesel 3.0, proposto in due livelli di potenza (204 e 258 CV) con cambio automatico-sequenziale a 8 marce. La trazione è integrale permanente: non ci sono marce ridotte, ma una “prima” particolarmente corta, necessaria nel fuoristrada più impegnativo. Le prestazioni sono elevate, a scapito dei consumi che in media risultano di un itro ogni 10 km. La versione Comfortline è ben dotata per un uso professionale mentre,per il tempo libero, consigliamo la accessoriata Highline. La lussuosa (e costosa) versione Aventura, ha il confort e le prestazioni della berlina da cui deriva.
Un robusto telaio a longheroni, 500 Nm di coppia massima, trazione integrale permanente e cambio automatico a 8 rapporti con “prima” corta: in combinazione con la notevole luce a terra e i favorevoli angoli di attacco e uscita, la mobilità è assicurata anche sui terreni impervi. A maggior ragione con il differenziale posteriore bloccabile (optional consigliato). Elevata la sicurezza attiva. L’Esp (esteso all’eventuale rimorchio) e gli airbag per la testa sono di serie. Con 195 cm di larghezza e 525 cm di lunghezza non è agile da guidare in città. Il listino è competitivo per la versione Comfortline, che fa tuttavia pagare a parte accessori importanti, come il “clima” automatico, i sedili in pelle o i sensori di parcheggio, che sono di serie soltanto a partire dalla costosa Highline. I poggiatesta e il cassone non fanno vedere ostacoli in retromarcia: indispensabili i sensori (optional per la Comfortline e di serie per le versioni più ricche, dotate pure di telecamere).

Tags: ,